Due o tre cose da tenere sott'occhio nella bolletta della luce

23.08.2018

parte prima

Sintesi degli importi fatturati

Nella prima pagina della bolletta 2.0, trovi la sintesi degli importi fatturati o riepilogo costi con l'ormai famoso grafico a torta. In esso sono descritti nello specifico i corrispettivi fatturati suddivisi in quattro voci di spesa principali:

  • Spese per la materia prima energia: comprendono il prezzo dell'energia, le perdite di rete, la componente di dispacciamento ed altre voci;
  • Spese per il trasporto e la gestione del contatore: costi per il trasporto e la distribuzione dell'energia sulla rete di trasmissione nazionale per la gestione e lettura dei contatori, nonché per la gestione dei dati delle letture;
  • Spese per gli oneri di sistema: costi fatturati per la copertura delle attività di interesse generale per il sistema elettrico e viene pagato da tutti i clienti finali;
  • Totale imposte ed IVA

Guardiamole nel dettaglio.

Cos'è la spesa per la materia energia?

I servizi di vendita sono la quota maggiore, pari circa al 50%, della bolletta

Questi servizi comprendono i costi delle attività sostenuti dal fornitore per acquistare e rivendere l'energia elettrica al cliente finale. Sono a loro volta suddivisi in:

- Quota fissa: costo di commercializzazione vendita e dispacciamento

- Quota energia: proporzionale ai consumi (€/kWh) energia, dispacciamento, sbilanciamento, perequazione energia

Nella tabella trovi i dettagli per ogni singola voce.

Le voci della spesa per la materia energia

Prezzo dell'energia (PE)

Corrisponde al costo per l'acquisto dell'energia elettrica comprensivo delle perdite sulle reti di trasmissione e di distribuzione. Per il servizio di maggior tutela, le perdite sono incluse nel prezzo dell'energia mentre per il mercato libero sono indicate in una voce separata.
Per i clienti che si trovano nel mercato libero il PE è definito in base alla soluzione commerciale scelta, mentre per coloro nel servizio di maggior tutela è l'Autorità a fissare ed aggiornare il prezzo ogni tre mesi tenendo conto delle spese dell'Acquirente Unico (l'organismo incaricato degli acquisti per i clienti in maggior tutela) per comprare l'energia sul mercato.

Prezzo commercializzazione e vendita (PCV)

Connesso alle spese per la gestione dei clienti, anche il PVC per i clienti serviti in maggior tutela viene fissato dall'Autorità sulla base dei costi sostenuti mediamente da un operatore del mercato libero.

Prezzo del dispacciamento (PD)

Relativo alle attività necessarie per mantenere la rete elettrica in costante equilibrio, ossia per far si che l'elettricità consumata corrisponda esattamente a quella immessa prodotta dalle centrali. Il PD viene determinato secondo un valore aggiornato ogni tre mesi dall'Autorità; nei contratti di mercato libero può essere previsto in modo diverso.

Prezzo di perequazione energia (PPE)

Questa componente è prevista solo nel servizio di maggior tutela per coprire le spese effettive di acquisto e dispacciamento dell'energia dell'Acquirente Unico e quanto pagato dai clienti.

La concorrenza tra le varie offerte commerciali nel mercato libero è legata solamente alla spesa per la materia energia, ossia la quota energia ed i servizi di commercializzazione, dai quali potrebbe derivare il risparmio economico.

L'esperienza mi insegna che occorre fare molta attenzione alle offerte che parlano di sconti sulla materia prima ( sconti su cosa ? ) oppure indicano prezzi al KWh bassi perché spesso si rifanno aumentando il prezzo della componente dispacciamento che attualmente ad esempio è di 0,010 al KWh. Ho trovato valori anche di 0,014 , non indicati ma rintracciabili da chi sa leggere le fatture.

Esempio : se l'offerta che vi fanno è di 0,065 al KWh e vi mettono il dispacciamento a 0,014 e non 0,010 , lo 0,004 deve essere aggiunto allo 0,065 per fare un confronto corretto, per cui lo 0,065 diventa 0,069. Questo è solo uno dei casi ma il più ricorrente perché non identificabile ad occhio nudo.

RIVOLGITI A NOI PER UNA CONSULENZA

puoi chiamarci o se preferisci, senza impegno, vai al link

https://www.centoenergia.it/negoziazione-contratti-luce-e-gas/